Spese di Spedizione gratuite!

Codice di condotta

Per i fornitori e i partner di KARL VÖGELE SA, CH-8730 UZNACH Direttive per un comportamento responsabile e nel rispetto della legge


1. CODICE DI CONDOTTA KARL VÖGELE SA

Il Codice di condotta di Karl Vögele SA determina gli standard minimi che non devono essere erroneamente considerati come i limiti massimi né utilizzati al posto degli accordi collettivi. La Karl Vögele SA è responsabile di tutte le attività dell'azienda, in particolare nei confronti dei lavoratori, e di tutte le condizioni di lavoro che portano alla realizzazione dei prodotti. Karl Vögele SA riconosce che questa responsabilità si estende a tutti i lavoratori che realizzano prodotti per la Karl Vögele Sa, indipendentemente che siano o meno dipendenti della nostra azienda. I nostri clienti sono al centro di tutte le nostre attività. In particolare teniamo conto delle loro esigenze a fronte delle mutate condizioni ambientali. Vogliamo offrire ai nostri clienti prodotti assolutamente privi di problemi e sani. Questo Codice di condotta stabilisce che gli articoli forniti non violino in alcun modo i diritti di terzi. La Karl Vögele SA si impegna ad agire in modo sociale, ecologico e responsabile e ha quindi definito le seguenti direttive. La Karl Vögele SA ha acquisito come principio delle sue condizioni commerciali la volontà di non utilizzare sostanze nocive o di rispettare i valori limite e di partecipare attivamente alla fondazione di una piattaforma di cooperazione tra le aziende calzaturiere europee e gli istituti di verifica accreditati. Grazie agli effetti sinergici di questa cooperazione, lavoriamo in modo più efficiente e più interconnesso.

KARL VÖGELE SA – CH-8730 UZNACH

 

2. HUMAN RIGHTS

2.1. Base

In qualità di fornitore o partner di Karl Vögele SA vi impegnate a seguire il presente Codice e a rispettare le direttive. Le condizioni oggettive valgono per tutte le consegne di merci a KARL VÖGELE SA o a una delle sue filiali. Il fornitore mette a disposizione di Karl Vögele SA tutte le informazioni importanti relative alla sua attività e produzione. I collaboratori della Karl Vögele SA devono poter verificare in qualsiasi momento i luoghi di lavoro e le attività del fornitore. Questa verifica può essere eseguita anche da auditor riconosciuti e indipendenti. Inoltre accettiamo certificati o rapporti validi sulle performance sociali da parte di un ente accettato da Karl Vögele SA. Il fornitore è responsabile della supervisione e dell'implementazione di questo Codice durante l'assegnazione degli ordini ai subappaltatori.


2.2. Condizioni generali

Le leggi, regolamenti e disposizioni di legge dell'UE, dei suoi stati membri, della Svizzera e tutte le disposizioni e gli accordi multilaterali sono le basi delle presenti direttive. I fornitori sono obbligati a rispettare le regole, le disposizioni e le leggi nazionali e regionali che interessano il loro settore. Le convenzioni dell'ILO, i suoi accordi e raccomandazioni sono parte integrante della nostra filosofia aziendale.

 

2.3. Convenzioni ILO


A Libertà dei sindacati e trattative collettive

Si riconosce il diritto di tutti i dipendenti a formare dei sindacati, a parteciparvi e a condurre trattative collettive (Convenzione ILO 87 e 98). I rappresentanti dei lavoratori non possono essere discriminati e hanno accesso a tutti gli stabilimenti per consentire lo svolgimento dei loro compiti (Convenzione ILO 135).


B. Parità di trattamento

Tutti i dipendenti hanno lo stesso diritto di accedere al lavoro e alla formazione indipendentemente da sesso, età, appartenenza etnica, nazionalità, colore di pelle, orientamento sessuale, posizione politica, origine religiosa o sociale (Convenzioni ILO 100 e 111).


C. Salario che garantisca l'esistenza

I salari e i servizi per la normale settimana lavorativa devono corrispondere almeno al contributo minimo previsto dalla legge e normale per il settore. In ogni caso devono essere sufficienti per soddisfare le esigenze di base dei dipendenti e delle loro famiglie. Inoltre devono ricevere un importo di cui disporre liberamente. Non sono consentite detrazioni salariali come misure punitive. Non sono consentite neppure detrazioni non stabilite dalla legislazione nazionale senza l'esplicito consenso del dipendente interessato. Il versamento avviene direttamente al dipendente, in modo immediato e per l'intero importo dovuto. Tutti i dipendenti ricevono un'informazione scritta e comprensibile sulle condizioni salariali prima di essere assunti, nonché indicazioni precise sul loro compenso per ogni periodo salariale.


D. Orario di lavoro

L'orario di lavoro deve essere conforme alle leggi e alle norme in vigore nel ramo industriale interessato. I dipendenti non possono lavorare regolarmente per più di 48 ore alla settimana e devono avere almeno un giorno libero in un periodo di sette giorni. Si possono fare gli straordinari solo se volontari e non si può superare un monte ore pari a 12 ore alla settimana. Gli straordinari non possono essere assegnati con regolarità e devono sempre essere compensati con un supplemento salariale per il lavoro in eccesso.


E. Salute e sicurezza

Va garantito che l'ambiente di lavoro sia sicuro e igienico e deve essere offerta la migliore protezione possibile per la salute e la sicurezza, tenendo conto delle ultimissime conoscenze del settore e dei pericoli specifici. Va controllata regolarmente la sicurezza e la salute dei dipendenti. Le aziende devono mettere a disposizione acqua potabile, toilette pulite, docce e bagni. Laddove venga offerto anche l'alloggio, questo deve soddisfare i requisiti minimi in termini di dimensioni, aerazione, cucina, approvvigionamento idrico e impianti sanitari (Convenzione ILO 110, Art. 85-88). Non deve essere tollerata alcuna molestia corporale o pressione fisica, in particolare sulle dipendenti di sesso femminile.


F. Sicurezza del posto di lavoro

Gli obblighi di legge in relazione all'occupazione e alla sicurezza sociale dei dipendenti, definiti nel rapporto di assunzione, non possono essere modificati da contratti unilaterali vincolanti solo per i dipendenti o da programmi di formazione che non mirano a migliorare le capacità dei dipendenti o l'assunzione ordinaria. I giovani assunti devono avere la possibilità di partecipare a programmi di formazione e perfezionamento. Ogni dipendente deve ricevere una copia del contratto di assunzione.


G. Divieto di lavoro minorile

È proibito assumere i bambini. Si possono assumere solo dipendenti che hanno più di 15 anni e, per i paesi elencati all'art. 2.4 della Convenzione ILO, che hanno più di 14 anni oppure che hanno superato l'età scolare. I bambini assunti, che devono essere licenziati per questo motivo, devono ricevere un aiuto finanziario adeguato nonché deve essere offerta loro la possibilità di ricevere un'educazione e una formazione adeguate.


H. Assunzione volontaria

Non vengono eseguiti lavori forzati, per esempio non si ricorre agli schiavi o al lavoro obbligatorio in prigione (Convenzione ILO 29 e 105). Inoltre i dipendenti non possono essere costretti a consegnare al datore di lavoro denaro o documenti d'identità da conservare.

 

3. TUTELA AMBIENTALE E SOSTANZE DANNOSE

3.1. Tutela ambientale

Il fornitore si impegna a rispettare le leggi sull'ambiente applicabili, a utilizzare le risorse in modo parsimonioso e a migliorare continuamente le sue prestazioni per la tutela dell'ambiente.

 

3.2. Sostanze vietate e sostanze dannose

Il partner commerciale garantisce che le merci da lui fornite non contengono sostanze vietate o dannose o, qualora presenti, che non superano i limiti soglia delle disposizioni di legge.


A Il fornitore si impegna a far testare tutti i materiali usati da un laboratorio di verifica accreditato.

B. Il fornitore si impegna a far eseguire tutti i test sulle sostanze nocive in base all'allegato separato.

C. I risultati del test devono essere resi accessibili alla Karl Vögele SA senza che questa li richieda.

D. Per i test vanno incaricati solo gli istituti di verifica indicati nell'Allegato 4. Questi istituti sono anche membri della „Tavola rotonda sulle sostanze nocive“ e garantiscono che i test sono condotti nel rispetto delle norme internazionali.

E. Qualora siano già presenti dei risultati di prove sul prodotto da testare per un altro partner del Roundtable, questi valgono anche per Karl Vögele SA.

 

3.3. Sicurezza del prodotto

Vanno rispettate tutte le disposizioni in materia di produzione, distribuzione, sicurezza di prodotto, denominazione di prodotto, divieto di utilizzo di determinati prodotti e componenti di prodotto, anche se non si fa esplicito riferimento ad essi.

 

4. GARANZIA

4.1. Diritti di terzi

A Il fornitore garantisce che le parole, i simboli o le combinazioni presenti sulla merce o sulla confezione nonché l'allestimento delle merci non violano i diritti di terzi.

B. Il fornitore garantisce inoltre che nell'utilizzo e nella distribuzione di merci non sono stati violati né pregiudicati i diritti di altre persone e aziende e che, in caso di eventuale violazione, non si rivarrà né accuserà Karl Vögele SA.


4.2. Obbligo di sostituzione illimitato

A Il fornitore si assume l'obbligo di sostituzione illimitato per eventuali danni derivanti da un difetto del prodotto, dalla violazione di diritti d'autore e dal superamento dei valori soglia.

B. In caso di richieste di risarcimento, il fornitore si assume la completa responsabilità di tutti i danni risultanti. Questo vale anche per tutti i costi, i diritti e le prestazioni comprese le spese legali, giudiziarie e processuali a carico derivanti dall'utilizzo delle merci consegnate o ad esso associate.

C. Il fornitore si assume i costi dei controlli di qualità se non vengono consegnati gli attestati.

D. Karl Vögele SA non è obbligata a fornire delucidazioni legali per presunte violazioni di diritti.